Commissione di Garanzia dei Cittadini

Il 16 dicembre la commissione affari istituzionali ha approvato all’unanimità la modifica dello Statuto Comunale per inserire la commissione di garanzia dei cittadini. Tale modifica sarà presentata al prossimo Consiglio Comunale.”Tutti i cittadini potranno fare la domanda, la scelta avverrà per sorteggio pubblico sarà composta da 12 donne 12 uomini distinti per tre fasce di età da 18 a 30 da 31 a 60 da  61 in poi . Si potranno riunire almeno 1 volta ogni 2/3 mesi in sala consiliare per fare proposte all’amministrazione ” Questa è una prima bozza su come sarà composta, bisogna però fare il regolamento di attuazione.

 


Il Titolo IV dello Statuto Comunale “ISTITUZIONE DI PARTECIPAZIONE – DIFENSORE CIVICO” viene sostituito da  “ISTITUZIONE DI PARTECIPAZIONE”.

Le parole del Capo III dello Statuto Comunale “DIFENSORE CIVICO” vengono sostituite da “COMMISSIONE DI GARANZIA DEI CITTADINI”.

Tutto l’art. 40 dello Statuto Comunale viene sostituito dal seguente:

Art. 40 – Istituzione

Al fine di assicurare la più ampia partecipazione dei cittadini alla vita politica e amministrativa,  affinché gli stessi possano inserirsi nella gestione di problematiche d’interesse pubblico, anche in funzione della crescita di una cittadinanza attiva e consapevole, il Consiglio Comunale istituisce la Commissione di Garanzia dei Cittadini.

La Commissione di Garanzia dei Cittadini è un organismo che anche su impulso di cittadini unitisi in gruppi e portatori d’interessi diffusi, di comitati di quartiere e associazioni, esercita funzioni consultive, di proposta  nei confronti della Giunta, Consiglio Comunale e  all’amministrazione comunale, nei limiti dei principi costituzionali e dello Statuto e del Regolamento della Commissione di Garanzia dei Cittadini.

La Commissione di Garanzia dei Cittadini è un organismo volontario senza alcuna indicazione da parte di partiti o organismi politici e l’incarico dei singoli componenti è svolto a titolo gratuito.

L’istituzione, la composizione, il funzionamento, la durata ed i compiti della Commissione di Garanzia dei Cittadini sarà determinata da apposito Regolamento del Consiglio Comunale.

La Commissione di Garanzia dei Cittadini non ha nessun potere di spesa.

La composizione della Commissione di Garanzia dei Cittadini, normata da apposito regolamento, dovrà assicurare la parità di genere, in tal modo  che siano metà donne e metà uomini. Inoltre per la formazione della medesima si dovrà tener conto della più ampia fascia di età, delle minoranze o comunque degli stranieri regolarmente residenti affinché sia garantita  la più ampia rappresentatività quale elemento di coesione e di integrazione.

La Commissione di Garanzia dei Cittadini potrà proporre presentando idonea, concreta e suffragata documentazione benemerenze per cittadini, organizzazioni, comitati o associazioni, residenti o aventi sede nel comune di Nettuno che si sono attivati per la stesso con opere concrete nelle scienze, arti, cultura, scuola, sport, lavoro, sociale o con atti filantropici o di particolare coraggio, avendo dato lustro alla città medesima.